Origini del Franchising

Esistono due teorie discordanti sui primi contratti d'affiliazione che avrebbero portato al franchising: alcuni associano a F. Woolworth negli USA; per altri, invece, il franchising nasce, intorno al millenovecentovetinove: in Europa (Francia) ed in America (Stati Uniti).

In Francia fu il lanificio di Roubaix, dove Jean Prouvost incaricò Philippe Bourguignon, suo collaboratore, di realizzare una grande catena di punti specializzati nella vendita di lane lavorate a maglia: le "Laines du Pingouin". Al marchio furono associate delle figure indipendenti al produttore con un accordo che stabiliva loro l'esclusività, con l'ausiliodi diverse campagne pubblicitarie, in una zona definita. Non si chiamava contratto di franchising, ma era decisamente simile. I risultati furono strabilianti: la rete Pingouin arrivò a contare ben 350 affiliati nel 1939.

Negli Usa, agli inizi degli anni Trenta, l'industria automobilistica si scontrava invece con l'applicazione delle leggi antitrust. Per aggirare tale norma il DG della General Motors pensò ad un contratto che associava in modo diverso e più libero i rivenditori di auto con la casa madre. Ebbe origine così il primo contratto di franchising americano.

Tra Stati Uniti ed Europa il franchising viene visto con occhi diversi. Negli Stati Uniti con una connotazione legata alla Grande Distribuzione mentre in Europa è al contrario, le Grandi Distribuzioni entrano in un mercato altrimenti difficile da penetrare.

L’esportazione da parte degli americani di questa formula commerciale è iniziata nei primi anni Settanta, prima in Canada e poi in Europa, proseguendo con successo negli anni Ottanta e presentando ancora oggi un forte potenziale di espansione, anche in nuovi mercati come l’Australia ed il Giappone.
In Europa, dopo un breve periodo di scetticismo, è diventato una realtà importante del sistema economico. Per quanto riguarda l’Italia, il Franchising viene promosso negli anni ’70 da imprese commerciali (Coin, Upim, Standa,…) e da imprese industriali (Max Mara, Stefanel, Buffetti,…) ma oggi è frequentemente utilizzato anche nel campo dei servizi (Avis autonoleggio, Tecnocasa, Jean Louis David,…).
Dagli anni ’70 ad oggi il franchising ha interessato quasi tutti i campi di attività, ponendosi come soluzione ai problemi legati alla trasformazione delle dinamiche di mercato, legate alla Rivoluzione commerciale. La struttura del franchising è tale da favorire l’avviamento di un’attività autonoma con il sostegno direzionale, tecnico e gestionale di un’azienda dalle capacità manageriali notevolmente superiori a quelle di una piccola impresa commerciale che dovesse affrontare da sola la sfida e la concorrenza della Grande Distribuzione Organizzata.

Fonte:http://www.italiafranchising.it

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!