Come aprire un ristorante in casa: costi e guadagni

Come aprire un ristorante in casa? Quali sono i costi e possibili guadagni? Oggi chi ha una passione per la cucina e vuole renderla redditizia una soluzione può essere quella dell’home restaurant. L’home restaurant o ristorante in casa, permette di aprire un’attività ristorativa tra le mura della propria abitazione con costi decisamente inferiori rispetto a quelli necessari all’avvio di un locale proprio. Aprire un ristorante in casa può essere molto vantaggioso anche per coloro che non vogliono avere un impegno giornaliero fisso, ma che desiderano più che altro generare una seconda entrata. Se stai pensando all’avvio di un ristorante in casa, sicuramente sarai curioso di scoprire quali sono i costi e i guadagni possibili. Scopriamo dunque, come aprire un ristorante in casa: costi e guadagni possibili.

Quali sono i costi per aprire un ristorante in casa?

Se si desidera aprire un ristorante in casa è necessario stilare un business plan per riuscire a verificare quali sono i principali costi sia dal punto di vista burocratico sia per l’acquisto delle attrezzature. Per quanto riguarda i costi previsti per l’iter burocratico di un home restaurant sono da considerare:

  • Costi dell’apertura società e posizioni Inps e Inail: tra i mille e duemila euro
  • Costi del commercialista: circa 1000 euro, a seconda del professionista a cui si rivolge
  • Costi per la DIA e documenti per l’avvio dell’attività: 1500 euro circa a seconda del comune in cui ci si trova

Dunque, i costi burocratici per l’instaurazione di un home restaurant ammontano a circa 5 mila euro. Naturalmente, possono variare a seconda di dove si apre la propria attività e del listino previsto dai professionisti ai quali ci si rivolge. Oltre alle spese burocratiche è necessario pensare a quelle che servono per adeguare locali e cucina. Infatti, anche i ristoranti in casa devono attenersi alle regole HCCP di pulizia, igiene e locali. Per questo motivo si devono considerare dei costi per:

  • Il rimodernamento della cucina
  • L’acquisto di robot da cucina, mixer, e strumenti di lavoro per la ristorazione
  • Acquisto di prodotti per l’igienizzazione dell’ambiente
  • Adeguamento della sala e arredamento per ospitare i clienti

Determinare di preciso questi costi può essere davvero molto complesso. In quanto, dipendono dalla qualità dei prodotti che si acquistano e da quante attrezzature, e arredi si sceglie di comprare. In linea generale possiamo dire che il costo per l’adeguamento di locali e cucina può andare dai 5 mila fino ai 10 mila euro circa. Oltre a tutte le spese che abbiamo segnalato per l’avvio dell’attività e al fine di seguire le regole imposte dall’HCCP anche per gli home restaurant, devi considerare anche le spese per pubblicizzare l’attività. Infatti, può essere complesso segnalare la presenza di un ristorante in casa se non lo si pubblicizza in modo adeguato. Per pubblicizzare un ristorante in casa è possibile impiegare diversi strumenti, tra i principali troviamo:

  • I social network: è possibile effettuare delle promozioni individuando target e località, promuovendo il ristorante su Facebook, Instagram e Twitter con foto, post, descrizioni e menù.
  • Social eating: sono dei siti web sui quali gli ospiti che cercano un home restaurant possono effettuare una prenotazione e scegliere il loro preferito. In questo caso devono corrispondere una commissione pari al 15% circa.
  • Inserzioni pubblicitarie in città: si possono creare cartelloni, volantini e pubblicità da distribuire nelle località in cui c’è maggior passaggio.

Ristorante in casa: quanto si guadagna?

Quanto si guadagna con un home restaurant? Naturalmente, una delle domande che si pongono maggiormente coloro che hanno un ristorante in casa è quanto si può guadagnare con questo? Il guadagno di un ristorante in casa presenta delle cifre abbastanza soddisfacenti. Soprattutto se il ristorante lavora almeno tre o quattro volte alla settimana e se si ha posto per almeno 8-10 persone ogni cena o pranzo organizzato. In linea generale, il prezzo di un pranzo o una cena può andare dai 30 ai 60 euro a persona. Quindi i guadagni lordi oscillano tra i 2500 e i 3000 euro a settimana, circa 10-12 mila euro al mese, lavorando sia a pranzo sia a cena.

 

Altri articoli correlati:

> La ristorazione: un mondo lavorativo che tocca il palato

> Franchising ristorazione: 10 caratteristiche per coltivare un'idea vincente

> Local Store Marketing nella ristorazione

 

Guarda le proposte nel settore franchising ristorazione:

 

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!