Come avviare un’agenzia investigativa

Nell’articolo di oggi ci occuperemo di una tipologia di impresa che ormai è ampiamente diffusa anche nel nostro Paese e che, una volta in possesso dei requisiti necessari per poter essere inaugurata, può senz’altro portare a guadagni davvero importanti.

Stiamo parlando dell’apertura di un’agenzia investigativa, ovvero di un’azienda che, nei fatti, si occupa di raccogliere le informazioni richieste dal proprio cliente, a condizione che esse siano sempre entro i limiti della legalità e finalizzate a prendere misure inerenti alla nostra sicurezza o serenità, sia personale che in ambito lavorativo.

Nel corso dell’articolo, infatti, non solo vedremo come procedere per aprire una attività di questo tipo dal punto di vista legale e burocratico, ma anche quali sono i tipi di servizi che ci verranno richiesti una volta in attività.

Dove è possibile aprire un’agenzia investigativa?

Cominciamo dal principio stabilendo subito che l’apertura di questo tipo di attività non è vincolata ad alcuna precisa condizione geografica, come nel caso di moltissimi alti tipi di impresa moderna. Anche in questo caso, infatti, ci sarà possibile aprire la nostra attività dovunque ce ne sia richiesta, magari studiando il mercato locale e quindi compiendo una serie di valutazioni su quale sia l’ubicazione più ideale per questo tipo di business.

Ad esempio, potrebbe essere consigliabile aprire i propri uffici dove sappiamo di poter attirare un bacino di utenza particolarmente ampio e quindi scegliere una città piuttosto che un piccolo paese.

Di cosa si occupa un’agenzia investigativa

Come abbiamo accennato nell’introduzione a questa mini guida, gli ambiti in cui i servizi di un’agenzia investigativa possono essere più richiesti sono davvero molti.

A titolo di esempio, una elevata percentuale di clienti decidono di avvalersi dell’esperienza di un investigatore privato nel caso essi sospettino tradimenti da parte del proprio consorte, desiderino conoscere i movimenti sospetti dei loro dipendenti o, ancora, nel caso si pensi che un proprio debitore stia evitando di renderci quanto dovuto.

I casi sono quindi numerosi e, in ultima analisi, richiedono una certa predisposizione caratteriale e anche l’utilizzo di alcuni strumenti tecnologici che possono facilitare il proprio lavoro, con cui è fondamentale entrare in una certa confidenza.

Quali sono i requisiti specifici?

Il Decreto del Ministro dell’Interno nr. 269 datato 2011 stabilisce quali sono i criteri legali per poter aprire questo tipo di attività:

  • Essere in possesso di una laurea triennale in giurisprudenza, psicologia forense, scienze politiche o scienze dell’investigazione;
  • aver raggiunto almeno tre anni di pratica presso un’agenzia di investigazioni già in attività’;
  • aver frequentato i corsi regionali o universitari di perfezionamento collegati alle varie attività di investigazione.

Gli ex appartenenti alle forze dell’ordine possono inoltre aprire un’agenzia investigativa, a patto che abbiano svolto questa loro precedente attività per almeno cinque anni e che abbiano lasciato il loro corpo da non più di quattro anni.

In ogni caso, condizione essenziale per poter aprire un’agenzia investigativa è essere in possesso di una partita IVA.

Quali sono i costi e i potenziali ricavi

Per quanto riguarda i costi, essi sono praticamente solo quelli che ci verrebbero normalmente in mente quando intendiamo aprire un’attività che, per essere svolta, necessita di un’ufficio, di dipendenti e attrezzature per svolgere la propria professione in maniera efficace.

È quindi difficile stabilire un prezziario universale, perché molto dipende sia dal costo dell’affitto (se presente) del proprio ufficio, dalla tipologia di arredamento e materiale informatico di cui ci si intende dotare e, non per ultimo, dal costo dei propri dipendenti, che dovranno sempre essere persone fidate, discrete e di notevole professionalità.

Inoltre, c’è da considerare anche che l’attività di investigatore privato si può avvalere sempre di più di strumenti tecnologici avanzati quali telecamere nascoste, rilevatori GPS o microfoni in miniatura; si tratta di solo alcuni dei ‘ferri del mestiere’ che possono tornare utili a un detective privato, il cui prezzo ovviamente varia in base alle proprie necessità e disponibilità.

Per quanto riguarda le tariffe che è possibile applicare ai servizi offerti ai propri clienti, anche in questo caso essi sono difficili da stabilire con precisione perché dipendono da molti fattori tra cui la delicatezza dell’indagine, il numero di persone che è necessario coinvolgere nel lavoro e, ancora, dalla durata in termini di tempo della propria prestazione professionale.

Possiamo però senz’altro consigliare di studiare i tariffari di altre agenzie presenti nel proprio territorio e farsi così un’idea di quanto viene normalmente richiesto per un dato servizio.

L’iter burocratico

Per quanto riguarda la procedura burocratica da seguire per poter aprire la propria agenzia di investigazioni, non segnaliamo alcuna condizione particolare, fatta eccezione tutta quella serie di requisiti legali che abbiamo elencato nel corso di questo articolo.

Ovviamente, come per qualsiasi altra attività commerciale, sarà necessario effettuare la consueta registrazione presso la Camera di Commercio del proprio comune di riferimento, esattamente come avverrebbe nel caso di un negozio di qualsiasi tipo.

Essenziale, lo ricordiamo ancora una volta, essere in possesso non solo delle caratteristiche legali indicate dalla legge, ma anche di una predisposizione personale a un lavoro sempre dinamico, mai monotono e spesso molto delicato.

Guide e Supporto su Come avviare un'Agenzia Investigativa

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un circolo privato in modo da non commettere errori  ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA AGENZIA INVESTIGATIVA avrai una guida completa su:

• individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano l'attività di Agenzia Investigativa
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per diventare Agenzia Investigativa
• prevedere i guadagni dell'attività di Agenzia Investigativa
• prevedere l'investimento d'apertura e i costi dell'attività di Agenzia Investigativa
• conoscere le attrezzature e gli utensili che servono ad uno Agenzia Investigativa
• progettare al meglio la propria una attività di Agenzia Investigativa

agenzia investigativa

Clicca qui per scoprire l'offerta e le modalità d'invio del Kit completo

 

> Consulta la lista con tutte le attività 

> Guarda le idee franchising per mettersi in proprio

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!