FRANCHISING SCUOLA E FORMAZIONE: informazioni e consigli su come aprire il tuo franchising nel settore scuola e formazione

Se vuoi investire nel settore scuola e formazione  LavoroeFranchising.com offre l’opportunità di aprire la tua scuola e/o formazione in franchising con numerosi marchi di successo. 

SCUOLA E FORMAZIONE

Aumentano sempre di più le persone che  sono alla ricerca e si iscrivono a scuole per migliorare la propria formazione; dai corsi di lingua a quelli professionali.

Aprire oggi una scuola privata può risultare un'ottima scelta per avviare un business in un settore in crescita. Di seguito troverai alcune attività scelte:  scuole private di lingue, asili privati, scuole di formazione professionali o centri studi. Inoltre abbiamo esplorato il settore analizzando: il settore, i requisiti per aprire un centro studi o una scuola private, i relativi costi e il mercato di riferimento.

Guarda le nostre proposte 

La formazione professionale è fondamentale per ottenere certificazioni, qualifiche e diplomi in dei particolari campi che non richiedono un titolo di studio specifico di livello superiore. La formazione quindi consente a dei potenziali lavoratori di aumentare o acquisire delle qualifiche e delle competenze che poi saranno usate sul mercato del lavoro. Dal punto di vista della domanda e dell’offerta, la formazione è un settore che può dare possibilità lavorative ai formatori e alle scuole professionali. Per la legislazione italiana, la formazione è consentita tanto ai privati, quanto agli enti di diramazione pubblica. I privati possono impartire corsi riconosciuti, che cioè rilasciano degli attestati di frequenza, con esame finale, da utilizzare nel curriculum.

Per chi vuole mettersi in proprio e aprire una scuola professionale privata, un centro di formazione o centro studi, la strada del franchising è forse la migliore.

I vantaggi del franchising per mettersi in proprio

Se ci si vuole mettere in proprio e aprire un’attività commerciale di beni o servizi, il franchising rappresenta la soluzione ideale in quanto lascia alle parti molte libertà. Nel franchising due parti si mettono d’accordo per condividere le risorse e raggiungere degli obiettivi economici, che sarebbero più lontani senza questa collaborazione. Da una parte il franchisor, proprietario del marchio, vuole espandere la sua rete di vendita. Il canale tradizionale gli impone di sobbarcarsi dei costi importanti: affitto dei locali, costi di burocrazia per l’apertura del punto vendita in un determinato comune, sostenere spese di viaggio e di personale, affrontare costi elevati per la gestione o il magazzino. Questi costi sarebbero gli stessi se aprisse dei centri di formazione o delle scuole private, considerando il numero delle persone che i locali dovranno ospitare.

Il franchising viene incontro a queste problematiche, creando una rete di vendita molto più agile e flessibile. In cambio del pagamento di un canone iniziale, che varia a seconda dell’attività e della zona geografica, il franchisor consente all’altra parte - il franchisee o affiliato - di entrare a far parte del network, usando il marchio, agendo in esclusiva nella zona di competenza, impiegando le divise o le tecniche di vendita dell’azienda capofila.

La flessibilità sta nel fatto che se si apre un centro di formazione in franchising, il franchisee mantiene la propria autonomia imprenditoriale, godendo comunque di grandi benefici:

  • può usare il materiale pubblicitario del franchisor
  • usando l’insegna si rende facilmente riconoscibile
  • gode della pubblicità a carattere nazionale fatta dal franchisor
  • utilizza tecniche di vendita sperimentate (know-how)
  • è immediatamente operativo sul mercato e non deve investire troppo per costruire un portafoglio clienti
  • rimane indipendente nelle scelte economiche, può uscire dal contratto senza dover negoziare clausole vessatorie

Il franchising nella formazione

Dal punto di vista della formazione, il franchising può essere utilizzato per aprire le seguenti attività:

  • scuola di lingue: la tendenza della richiesta lavorativa della conoscenza di una seconda lingua è sempre in trend. Non solo l’inglese, la lingua del business e degli scambi culturali, ma anche mandarino (cinese), russo e tedesco rientrano tra le scelte che aiutano a trovare un’occupazione nel settore. Le scuole di lingua possono essere un buon sbocco professionale per chi vuole intraprendere un’attività lavorativa, provenendo dal campo delle traduzioni o dell’insegnamento o da chi ha semplicemente una passione.
  • centri studi: con il sempre maggior disimpegno del pubblico, diventa difficile oggi reperire studi e ricerche specialistici che non provengano da enti accademici. Aprire un centro studi privato può aiutare a formare studiosi o comunque creare opportunità lavorative, grazie alla sempre più ampia necessità di numeri affidabili, indagini sociologiche e statistiche, fame di esperti in settori delicati quali gli affari internazionali, gli scambi commerciali, le politiche di integrazione.
  • corso di formazione professionale: le ricerche su Google dimostrano che giornalmente tanti utenti cercano sul motore dei corsi di formazione in tutte le regioni. Le Regioni dal punto di vista amministrativo sono gli enti deputati a finanziare e istruire la formazione e spesso lo fanno affidandosi a centri “riconosciuti”. Aprire un centro di formazione può dar luogo alla creazione di corsi, per i quali si ottiene il riconoscimento dalla regione, con un aumento complessivo del giro di affari e la possibilità di imporsi come eccellenza nel settore, anche quando si offrono dei corsi gratuiti o per disoccupati.
  • aprire una scuola privata: la legge italiana consente massima autonomia alle scuole riconosciute. Le scuole private che funzionano meglio sono quelle di nicchia, che operano in uno specifico ambito e consentono il conseguimento di un titolo di studio equipollente.

Il franchising è lo strumento designato per questo di servizi. Nelle nostre schede potete visionare i franchisor più interessanti del settore, le condizioni variano a seconda della tipologia di franchising proposta. In definitiva per chi vuole mettersi in proprio e aprire una scuola privata, aprire un centro di formazione o un centro studi, il franchising è l’opzione migliore in quanto, di fronte a un canone di ingresso relativamente basso, si possono ottenere ulteriori condizioni di sviluppo, che fin da subito possono fare la differenza.

Aprire una  scuola in franchising richiede un budget di partenza e una passione per il settore.  

Il franchising è una formula commerciale con numerosi vantaggi come:

  1. fin dall’apertura della scuola in franchising si beneficia di un marchio riconosciuto e del suo know-how;
  2. si è assistiti dalla casa madre in tutte o almeno in parte, delle fasi per aprire un’attività.
  3.  si ha una maggiore visibilità verso la potenziale clientela della scuola in franchising.
  4. si riducono imprevisti per il budget di apertura, il quale seppur potrà subire variazioni grazie all’esperienza del franchisor potranno essere preventivate tempestivamente.
  5. Si è titolari di se stessi con un rischio ridotto.

La scuola di lingue è la tipologia di scuola in franchising più richiesta. Nell’epoca della globalizzazione conoscere più lingue è ormai fondamentale.

All’inizio dell’attività è consigliabile procedere gradualmente con massimo due o tre corsi linguistici. La scelta delle lingue è fondamentale, quindi oltre al tradizionale corso d’inglese è consigliabile dare spazio all’ apprendimento di idiomi più particolare come il russo, il cinese e l’arabo.

Certamente è indispensabile la presenza di uno staff qualificato con cui cooperare e distinguersi per professionalità e qualità dei servizi.

Ma quali sono le figure professionali per questo tipo di attività?

  1. un esperto direttore didattico per la gestione dei corsi e dell’attività didattica;
  2. una segretaria per soddisfare le richieste dei clienti e occuparsi di faccende amministrative;
  3. insegnanti validi e preparati.

Per aprire una scuola privata è necessario possedere alcuni requisiti, quali:

• L’interesse nel settore scuola e/o formazione;

•  Un budget da investire per l’apertura;

• Essere informati su ciò che offre la concorrenza e cercare di offrire opportunità di formazione uniche.

costi possono variare molto in base alla tipologia di scuola che si vuol aprire. Per un investimento contenuto consigliamo l’apertura di una scuola in franchising.

Guarda le migliori proposte di scuola e formazione in franchising. I marchi presenti in questa sezione, sono alla ricerca di imprenditori disposti ad investire per aprire un' attività nel settore scuola e formazione in franchising.