Obblighi per la Partita IVA

Quando si parla di adempimenti IVA si fa riferimento a determinati punti in particolare, ovvero:

  • Emissione di Fattura;
  • Registrazione;
  • Detrazione;
  • Liquidazione, versamento e dichiarazione periodica dell'IVA;
  • Dichiarazione annuale dell'IVA tramite il Modello UNICO o separata emissione di fattura.

 

Andiamo a fondo nella materia per avere le idee chiare sugli oblighi delle partite ive

Partiamo proprio dall'emissione, non tutti sanno che la fattura viene emessa in ben due esemplari, uno dei due verrà chiaramente dato al cliente, ma è importante che questo modello contenga alcuni elementi chiave, vale a dire la partita IVA o codice fiscale di chi lo emette, così come anche la regione sociale e chiaramente residenza e domicilio con quantità e qualità dei beni specificata.

Successivamente si passerà alla Registrazione, in questo caso i contribuenti devono necessariamente annotare con cura le fatture che sono state emesse, così come anche le bolle doganali, il tutto su determinati registri appositamente creati; questi ancor prima di essere utilizzati andranno numerati e vidimati, in alcuni frangenti si potrà anche mantenere un solo ed unico registro vidimato, ma è pur sempre opportuno essere in possesso degli altri.

Procediamo quindi con la Detrazione, in tal caso chiunque sia in possesso di una partita IVA può detrarre l'IVA che è stata pagata su tutte quelle operazioni che sono soggette ad imposta.

In altri frangenti questo non può accadere e facciamo riferimento per lo più ad acquisto di beni e servizi che abbracciano ad esempio l'auto, a patto che questa non sia indispensabile in una determinata attività, ma si fa riferimento anche ad alcuni beni di lusso, a pellicce, tappeti, alimenti, bevande e prenotazioni di alberghi.

In altri casi, vi sarà una detrazione al 50%, basti pensare ai cellulari!

In riferimento, alla liquidazione dell'IVA, è opportuno effettuare un calcolo per capire qual'è la differenza tra IVA da pagare sulla vendita dei beni e quella che viene ammessa in detrazione, facendo chiaramente riferimento a beni e servizi; per ottenere una risposta da questo calcolo bisogna tener conto delle operazioni che sono state effettuate nel mese e nel trimestre precedente.

Il calcolo non è semplice, quindi proviamo a far chiarezza:

Assodato che le liquidazioni possono avere scadenze mensili o trimestrali, bisogna tenere ben a mente che quelle mensili devono avvenire entro il giorno 15 del mese successivo, ad esempio, se facciamo riferimento al mese di Maggio, la liquidazione deve essere effettuata entro il 15 di Giugno, mentre se parliamo di liquidazioni trimestrali, ad esempio in riferimento al periodo Maggio / Luglio, il termine sarà il giorno 15 Settembre.

Solitamente la liquidazione deve essere fatta mensilmente, ma è pur vero che esistono delle eccezioni, è il caso infatti dei contribuenti minori, che possono optare per la liquidazione trimestrale, avendo però l'accortezza di pagare un interesse pari all'1.5% sull'IVA da versare. Tra i contribuenti minori rientrano imprese che offrono servizi, così come anche artisti e professionisti che hanno un volume d'affari che non supera i 180.000 €.

Non basta solo la liquidazione periodica, perché i contribuenti dovranno anche presentare delle dichiarazioni che riassumono il tutto; dalle dichiarazioni periodiche sono escluse sia le ditte individuali, che i professionisti che hanno un basso volume d'affari.

Cosa c'è da sapere sulla Dichiarazione Unificata?

Tutti coloro che sono soggetti all'IVA sono tenuti a presentare ogni anno il Modello UNICO unificato, che va a rappresentare in tutto e per tutto una dichiarazione che comprenderà sia la dichiarazione dei redditi, che la dichiarazione IVA, ed il Modello 770.

Nel caso di contribuenti che hanno effettuato ritenute per più di 20 persone, sono tenuti a non presentare il modello 770, escludendolo, quindi, dalla dichiarazione unificata; d'altro canto, tutti i contribuenti che non hanno effettuato alcuna operazione IVA, dovranno andare a compilare anche la sezione relativa all'IVA presente nel modello UNICO.

In questa particolare categoria rientrano ad esempio tutti quei soggetti che hanno una partita IVA aperta, la quale, però, è rimasta del tutto inattiva.

Massima attenzione anche alla Dichiarazione Separata, in tal caso si fa riferimento a tutti i soggetti IVA, dove il periodo d'imposta non chiuderà il 31 Dicembre, ma in un'altra data; tali soggetti non possono produrre la dichiarazione unificata, ma dovranno necessariamente presentare una dichiarazione IVA separata.

Tali soggeti entro il 31 Maggio dovranno presentare la dichiarazione Iva che faccia riferimento all'anno precedente, si tratta quindi di una dichiarazione annuale che va in un certo senso a racchiudere tutte le varie operazioni dell'anno precedente, dove ovviamente ogni mese, oppure ogni tre mesi, è avvenuta sia la liquidazione che il versamento. Da questa particolare dichiarazione vengono esonerate alcune categorie, tra le quali troviamo, ad esempio, gli agricoltori con regime di esonero, oppure medici, associazioni sportive dilettantistiche e senza scopo di lucro.

Un occhio di rigardo anche ai Versamenti, che devono essere effettuati tenendo però conto delle liquidazioni periodiche; il tutto si esegue usando il modulo F24, tranquillamente reperibile nelle banche o negli uffici postali. Se il debito IVA non supera una certa soglia non va pagato, ma basterà andarlo a riportare nelle liquidazioni successive, inoltre, è bene tenere sempre a mente che il saldo annuale dell'IVA dev'essere versato come unica soluzione entro il 15 Marzo di ogni anno!

 

fonte: or.camcom.it, ImpresaLavoro.eu, wikipedia.it

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!