Pubblicizzati su LavoroeFranchising.com  SCEGLI IL MARCHIO CHE FA PER TE, APRI IL TUO FRANCHISING! 

 

Sei un Franchisor?

Top Franchising

  • adiura-logo
  • fornaio
  • logo-santarosaassistenza
  • new-playing
  • paandaa
  • particolari

Franchising in Evidenza

  • chickito
  • dallatte
  • games-time
  • marsupio
  • xexo

Quanto costa aprire un negozio di canapa light in franchising

canapa lightTorniamo oggi a parlare di franchising canapa light e lo facciamo analizzando le offerte presenti ad oggi in Italia, con un'attenzione particolare ai costi.

Sì, perché ogni idea imprenditoriale non può che partire da una stima di quale sarà la spera - rapportandola poi anche agli eventuali e potenziali guadagni.

Siamo al vivo del nostro percorso: vogliamo aprire un negozio di cannabis light in franchising e vogliamo sincerarci che i costi siano inferiori al budget che abbiamo intenzione di investire.

Vediamo insieme quanto c'è da spendere.

Il franchising ti permette di risparmiare

Partiamo da una vicenda, per così dire, di base. I costi che dovrai sostenere per aprire in franchising affiliandoti ad un buon marchio sono molto inferiori rispetto a quelli che dovresti invece sostenere aprendo in proprio.

Questo perché le formule in franchising, che si tratti di cannabis light o di qualunque altro tipo di commercio, sono pensate appunto per offrire formule per quanto possibili standard - per abbattere i costi e consentire a tutti di cominciare a fare business anche con capitali ridotti.

Più avanti vedremo perché questo tipo di soluzione è decisamente più economica, grazie a quali economie di scala e a quali sistemi.

Quanto costano i migliori franchising per la cannabis light?

I prezzi variano molto, a seconda della soluzione che andremo a scegliere. Si parte da un minimo di 2.900 euro, per soluzioni senza esclusiva e con arredo e forniture minime, per finire anche verso soluzioni decisamente più costose, che possono anche superare i 25.000 euro.

Tutto sommato si tratta di un investimento mediamente basso, se paragonato ad altre categorie, come quelle della ristorazione, dell'abbigliamento e della salute.

Tutti o quasi possono permettersi di investire in questo settore, anche se non hanno grossi capitali alle spalle e anche se, magari anche avendo risparmi importanti, non vogliono rischiare molto.

Quanto si guadagna con un franchising in cannabis light? Conviene investire queste cifre?

Partendo dal fatto che l'investimento è tutto sommato minimo, possiamo dirti che le possibilità di rientro in breve tempo con un franchising di cannabis light sono sicuramente alte.

Quando parliamo di commercio, ci sono sempre in gioco variabili difficili da calcolare in anticipo. Sarà la tua capacità di imprenditore, il tuo impegno, il tuo duro lavoro a fare la differenza tra il successo e invece una netta perdita economica.

C'è da dire a riguardo che stai investendo su un prodotto in forte crescita, che almeno sulla carta offrirà tassi di crescita molto importanti per il futuro e che potrà conquistare una clientela sempre più ampia.

Ci sono dunque tutti i presupposti per andare ad investire in modo proficuo e per rientare del pur modesto investimento nel giro di pochi mesi.

I costi di franchising non sono gli unici

Ricordati inoltre che i costi del franchising non saranno gli unici che dovrai sostenere per la tua attività. Dovrai infatti occuparti anche di:

  • Affitto o mutuo dei locali: i costi variano molto da città a città e da quartiere a quartiere. Anche se hai un locale di proprietà, tieni conto del fatto che stai perdendo, nel caso, i soldi dell'affitto;
  • Personale: se non sarai da solo a gestire l'attività (ed è nella stragrande maggioranza dei casi impossibile) dovrai pagare del personale. Tieni conto di questa importantissima spesa mentre progetti il tuo prossimo negozio di cannabis light;
  • Spese varie: dagli arredi alle bollette, passando per tasse e balzelli locali e nazionali. Sulle nostre pagine potrai trovare guide approfondite per analizzare questo tipo di costi;

Gli altri tipi di costi, dei quali andremo a parlare tra pochissimo, sono in genere coperti dal franchising, motivo per il quale a conti fatti finisce per essere anche il 50% più economico rispetto ad un'apertura in proprio.

Con quali costi può darti una mano un franchising

Il franchising ha diversi vantaggi, anche se sono spessissimo quelli economici ad attirare l'attenzione dei più. Scegliendo un franchising infatti puoi:

  • Risparmiare sugli arredi: i franchising in genere ti offrono o formule chiavi in mano, oppure ancora dei canali preferenziali per andare a risparmiare in modo sostanziale su questo tipo di costi;
  • Risparmiare sulla pubblicità: innanzitutto sarai affiliato ad un marchio già conosciuto. In secondo luogo potrai giovarti delle campagne su base nazionale che si ripercuoteranno positivamente anche sulla tua attività;
  • Risparmiare sul magazzino: la merce che viene acquistata tramite i franchising è in genere molto più economica e la politica dei resi ti permette di andare a risparmiare anche su quello che non riuscirai a vendere.

Il franchising è davvero una tipologia di attività che ti permette di risparmiare sostanzialmente sui costi - a prescindere da quale sia la tipologia di attività che hai scelto.

Anche con la cannabis light puoi comunque risparmiare molto. È sicuramente questa l'opzione più conveniente che hai oggi a disposizione per diventare imprenditore in questo mercato.

> Legge sulla Canapa Industriale in Italia

> Le news sul blog franchising

 

Franchising Canapa: ecco le nostre proposte

Franchising Low Cost

Franchising di Successo