Come aprire un’attivita’ di co-working

Uno spazio di coworking viene concesso a chi ha un lavoro che svolge prevalentemente da casa e non ama particolarmente l’isolamento domestico. Utilizzare una scrivania e una connessione wi-fi, in un ambiente frequentato da altre persone, rende il lavoro meno “alienante”.

coworkingMercato di riferimento

Alienarsi sia a livello sociale, che mentale è sempre una strada ostica da intraprendere. Se accade anche in ambito lavorativo, può incidere fortemente sulla qualità del lavoro svolto. Interagire sul posto di lavoro, è un modo per confrontarsi, per gestire meglio le energie mentali e alleggerire qual pathos interiore che la pressione lavorativa a volte causa. Ecco, quindi, che negli ultimi anni, è nata una nuova attività che punta a riunire tutti coloro che non hanno una fissa dimora per svolgere il proprio lavoro: la creazione e la gestione di spazi di coworking.

Perche’ aprire un’attivita’ di coworking

Se davvero sei intenzionato ad aprire uno spazio di coworking, le sfide non mancano di certo. Dovrai gettare una base solida fin dall'inizio raccogliendo l’interesse delle persone e andando incontro ai loro bisogni; organizza eventi pop-up coworking o trova persone che lavoreranno con te per farlo. Sviluppa il successo di ognuno dei tuoi sforzi, dagli incontri informali agli incontri di interesse più formali. Parliamo di un’attività che guarda con sicuro successo al futuro e che può dare tante soddisfazioni economiche, se gestita con professionalità e oculatezza.

Prodotti e servizi da offrire

Fra i servizi più diffusi, c’è quello di offrire uno spazio, non solo per un singolo lavoratore, ma anche per un gruppo di lavoro. Organizzare eventi è una solida base per questa attività in quanto ti offre un flusso di entrate e, allo stesso tempo, un buon numero di nuovi potenziali clienti che entrano nel tuo spazio. Riutilizza sempre gli spazi che restano vuoti durante l’orario di apertura, perché ognuno di essi è una fonte di guadagno. La cosa più importante è che hai in mente un modello sostenibile a lungo termine. Se non selezioni nessuna di queste opzioni, tieni presente che alla fine dovrai affrontare la questione della sostenibilità, oppure puoi aspettarti di chiudere l’attività definitivamente. Quindi, offrire un servizio efficiente e variegato può creare un ambiente in cui lavorare diventa anche divertimento.

Iter burocratico

Ci sono diverse varianti che regolano burocraticamente l’apertura di un coworking. Se, ad esempio, lo affitti ex novo, dovrà essere chiara la destinazione dell’immobile per uso ufficio in quanto gli spazi devono rispettare sia la regola di destinazione d’uso, che le norme di sicurezza secondo il decreto legislativo 81/08 (http://www.decreto-legislativo-81-08.it/). Successivamente, devi fare una richiesta in carta semplice da inviare alla questura compente territorialmente e ottemperare alle seguenti cose:

-         Fornire la comunicazione unica per la nascita dell’impresa presso la camera di commercio;

-         Segnalare l’inizio dell’attività al comune (scia);

-         Effettuare liscrizione al registro delle imprese;

-         Aprire partita iva;

-         Effettuare iscrizione all’inail.

Altre autorizzazioni potrebbero servire per mettere insegne in aggiunta all’agibilità dei locali che deve essere autorizzata dell’asl.

Costi e guadagni

Per aprire un coworking di medie dimensioni, facciamo un resoconto dei costi prendendo in considerazione:

-         € 6.000 di affitto;

-         € 2000 per 20 scrivanie e sedie;

-         € 150 per un router wireless;

-         € 10.000 per pc desktop;

-         € 2.000 per almeno 5 stampanti multifunzioni;

-         € 500 per una polizza assicurativa di 1 anno;

-         € 600 per cose diverse come bidoni della spazzatura, prodotti per la pulizia, consumabili, cancelleria

Tutto questo, escludendo i costi operativi come quello elettrico, internet, varie ed eventuali. Una spesa impegnativa certamente. Quantificare, invece, esattamente il guadagno non è cosa da poco, in quanto dipende dal costo giornaliero per l’affitto di una postazione. Facciamo allora un piccolo esempio: in uno spazio di media grandezza con 100 postazioni, l’affitto medio mensile è di circa 150 euro. Quindi, in pratica, parliamo di 15.000 euro mensili. Poi se uniamo al semplice affitto, vari servizi aggiuntivi che si posso offrire, il guadagno non può che aumentare. Ricordati che la posizione dell’attività è fondamentale, come lo è anche una campagna pubblicitaria adeguata.

E tu quale? Guarda una selezione di idee per aprire la tua attività


Guide e Supporto su Come aprire un'attività di co-working

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un negozio di prodotti per celiaci e per intolleranze alimentari in modo da non commettere errori  ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA CENTRI UFFICI E COWORKING avrai una guida completa su:

• individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano i centri uffici e coworking
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per aprire un centro uffici e coworking
• prevedere i guadagni del centro uffici e coworking
• prevedere l'investimento d'apertura e i costi per gestire un centro uffici e coworking
• conoscere le attrezzature e gli impianti necessari per un centro uffici e coworking
• progettare al meglio la gestione di un centro uffici e coworking

 coworking creaimpresa

Clicca qui per scoprire l'offerta e le modalità d'invio del Kit completo

 

 

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!