Come aprire un’enoteca e wine bar

enotecaL’italia è la patria dei vini e l’enoteca un luogo adatto per sceglierne qualità, consistenza e gradazione alcolica. Perché non aggiungere a tutto questo un aperitivo di giorno ed un'apericena al tramonto, offrendo un piccolo menù di piatti freddi e caldi o un buffet con sfiziosissimi finger food?

Il mercato di riferimento

Un’enoteca – wine bar non è solo più comune negozio di abbigliamento a cui accedono persone qualsiasi: la clientela è quella che ama il vino e vuole gustarne la qualità. Ricercarla non è semplice naturalmente, bisogna puntare molto su alcuni fattori importanti:

-         Cortesia: base essenziale per qualsiasi tipo di attività;

-         Competenza: bisogna saperne abbastanza per consigliare al meglio clienti spesso esigenti;

-         Assortimento: un’ampia vastità di scelta nei vini rende appetibile l’attività;

Perche’ aprire un’enoteca e wine bar

Il mercato del vino è in continua crescita e aprire un’enoteca e wine bar può diventare un’ottima fonte di guadagno. Un dato importante, emerso negli ultimi anni, è l’aumento del consumo di vino pregiato; le statistiche ci dicono che gli italiani bevono meno, ma bevono meglio. Per questo motivo, quello di attività del genere può essere un ottimo settore in cui investire.

Prodotti e servizi che offre

Puntare sui vini di qualità è una scelta naturalmente ovvia perché un cliente esigente come il degustatore di vini non accetterebbe mai che le sue papille possano assaggiare vini comuni, che si possono trovare in qualsiasi supermercato. Oltre alla comune vendita, si può adibire una sala di media grandezza con vari tavoli e un servizio al banco con dietro esposte alcune marche di vini scelte con oculatezza ed esperienza. La scelta del menù, con i cibi da offrire, dipende da gusti soggettivi. Ovvio le soluzioni in merito consistono nell’offrire assaggini freddi con vasta gamma di salumi, formaggi e latticini con la possibilità di preparare piccoli tramezzini o panini a scelta del cliente o menzionati nel menù stesso; oppure, se si vuole pensare in grande, unire a questo anche la preparazione di piatti caldi o comunque riscaldati, magari offrendo serate degustazioni enogastronomiche a tema.

Iter burocratico

La burocrazia, in questo caso, varia se l’intenzione è solo di aprire un’enoteca oppure unire a questa anche il wine bar. Prendendo in considerazione la prima attività, basta aver provveduto all’apertura della partita iva, aver presentato i documenti per l’iscrizione al registro delle imprese e aver comunicato l’avvio al comune di competenza con relativa autorizzazione all’esposizione dell’insegna. Nel secondo caso, invece, bisogna avere, in primis, un diploma di scuola alberghiera; in mancanza, aver seguito, comunque, un corso professionale certificato oppure aver lavorato nel settore in merito per due anni negli ultimi cinque. Infine, da non trascurare, bisogna aderire al sistema di autoregolamentazione haccp.

Costi e guadagni

L’apertura di un’enoteca – wine bar può costare dai 70.000 € a salire, se si considerano, oltre alla burocrazia, i costi di ristrutturazione ed allestimento del locale, l’arredamento, l’acquisto di prodotti e le utenze. La scelta dei vini è un altro costo rilevante e dipende molto dal target cui ci si rivolge. Se si vuole pensare inizialmente in piccolo, non bisogna ovviamente esagerare e limitarsi ad un primo rifornimento di 300/400 bottiglie diversificate tra loro; una volta individuate le etichette giuste, che attirano la clientela, si può puntare solo su alcuni brand limitando la spesa.

Ci sono naturalmente le soluzioni nel settore franchising ristorazione e la scelta molto è ampia. La cifra richiesta va dai 9.000 ai 30.000 euro, a seconda del tipo di locale scelto: si va dal franchising di vini sfusi alla possibilità di dar vita ad una vera e propria “boutique”, nella quale i vini, oltre ad essere venduti, possono essere degustati.

I guadagni dipendono dal listino prezzi che si intende proporre e dal numero di clienti che si attirano nel tempo. Puntare sulla pubblicità in qualsiasi forma, la qualità e l’esperienza è naturalmente fondamentale. Ad esempio, offrire magari vini di qualità, cosiddetti di nicchia, provenienti dai piccoli produttori italiani, il prezzo di una bottiglia si potrebbe attestare sui 25 euro facendo pagare un bicchiere dai 3,50 ai 6 euro. La degustazione di cibarie varie dipende dalla scelta se offrirli freddi oppure caldi; si parla di variazioni sostanziali che vanno dai 5 euro fino ad arrivare a 20/30 euro. In definitiva, facendo una stima approssimativa il guadagno mensile al netto delle spese potrebbe essere di circa 8.000 euro che possono crescere col tempo.

Guide e Supporto su Come aprire un attività di enoteca e wine bar

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un negozio di prodotti per celiaci e per intolleranze alimentari in modo da non commettere errori  ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA PER UN ATTIVITA' DI ENOTECA E WINE BAR avrai una guida completa su:

• individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano le attività di enoteca e wine bar
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per aprire le attività di enoteca e wine bar
• prevedere i guadagni delle attività di enoteca e wine bar
• prevedere l'investimento d'apertura e i costi per gestire le attività di enoteca e wine bar
• conoscere le attrezzature e gli impianti necessari per le attività di enoteca e wine bar
• progettare al meglio la gestione delle attività di enoteca e wine bar

 enoteca creaimpresa


Clicca qui per scoprire l'offerta e le modalità d'invio del Kit completo

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!