Come aprire un negozio di abbigliamento firmato

 franchising-abbigliamento-firmato

Aprire un negozio di abbigliamento firmato è sempre stato il tuo sogno? Una buona soluzione per riuscire ad avviare un’attività di questo tipo è attraverso la formula in franchising. L’affiliazione commerciale in franchising permette d’accedere a marchi firmati esclusivi, diventando anche rivenditori di zona in esclusiva. Grazie a questa affiliazione commerciali potrai avvalerti di tutti i servizi di un marchio conosciuto con consolidata esperienza alle spalle e ottenere tantissimi benefici.

Secondo il Rapporto Assofranching Italia, è stato dimostrato che, nonostante la crisi economica finanziaria mondiale, in questi ultimi anni, le attività in franchising hanno registrato un ottimo trend positivo, indipendentemente dal settore e dal mercato di riferimento. Il 54,4% dei franchisor ha dichiarato che il fatturato 2016, rispetto al 2015, delle reti di vendita in franchising è stato in crescita. Per migliorare la performance della rete di franchising il 75% dei franchisor si è impegnato ad aumentare l’innovazione dei prodotti o dei servizi, mentre il 55%, invece, ad incentivare l’offerta di affiliazione.

Da ciò, si può facilmente intuire come il franchising può rappresentare una valida soluzione per poter avviare un negozio e crearsi un futuro. Ovviamente, bisogna capire che tipo di attività si vuole intraprendere. Oggi, in questo approfondimento, parleremo di come aprire un negozio in franchising di abbigliamento firmato. Ecco, di seguito, tutto ciò che c’è da sapere.

Prima di tutto, partiamo dal fatto che, i negozi di abbigliamento firmato possono essere di due tipologie ovvero: monomarca o multimarca. Per quanto concerne la prima tipologia, si tratta di capi forniti dalla casa madre di un singolo brand. In questo caso, si punta sul target di riferimento e sulla forza del brand in sé. Mentre per quel che riguarda la seconda tipologia, si tratta di capi di abbigliamento firmati ma anziché di un solo marchio, di più marche.

Molti sono i marchi in franchising che permettono di affiliarsi alla loro rete, a patto che rispettino alcune clausole. Generalmente, per chi decide di entrare a far parte del mondo franchising è bene sottolineare che il franchisor, ovvero la casa madre, per intenderci, può chiedere al franchesee una fee di ingresso o una royalty, oppure entrambe.

Per quanto riguarda la fee di ingresso, si tratta di una somma di denaro che bisognerà versare alla casa madre per poter entrare nella loro rete commerciale. Mentre, la royalty è una percentuale sugli utili corrisposta al franchisor. La royalty può essere mensile oppure annuale. Questo dipenderà dal brand a cui ci si affilia.

Come funziona un negozio in franchising di abbigliamento firmato

Come funziona l’apertura di franchising d’abbigliamento firmato? La procedura per l’avvio di un’attività in franchising è molto semplice: il franchisor concede l’utilizzo del proprio marchio al franchisee e mette a disposizione il know-how ormai consolidato, corsi di formazione e di aggiornamento, assistenza, supporto pre-vendita e post-vendita. In cambio di una fee iniziale e di una royalty sé prevista dal marchio.

Naturalmente per avviare un negozio d’abbigliamento firmato in franchising sarà comunque necessario seguire le procedure previste per l’apertura di un’attività commerciale. Ossia:

  • Apertura di una società o ditta individuale
  • Richiesta della SCIA per l’inizio dell’attività al Comune di competenza
  • Apertura della Partita IVA
  • Registrazione delle posizioni Inps e Inail per i proprietari ed eventuali dipendenti
  • Iscrizione al registro delle Imprese alle Camera di Commercio

Una volta seguito questo iter burocratico, che dev’essere svolto da un professionista competente come un commercialista o consulente del lavoro, bisognerà pensare anche al locale e al suo arredamento, sé non dato in comodato d’uso dal franchisor.

Per la scelta del locale alcuni franchisor richiedono specifiche caratteristiche quali:

  • Grandezza minima di 70 mq
  • Presenza di un magazzino
  • Locale sito nel centro cittadino, in un centro commerciale, o in zone ad altro traffico vicino ad altre attività

Se il franchisor non concede il mobilio sarà necessario procedere anche alla scelta dell’arredamento migliore con scaffalature, camerini ben arredati, banconi, e tutto ciò che serve per appendere e conservare gli abiti e mostrarli alle clienti.

Negozio di abbigliamento con il franchising in conto vendita

Un’altra soluzione che si può scegliere d’adottare per avviare un’attività nel campo del commercio di abiti firmati multimarca è il conto vendita. Infatti, mentre il franchising tradizionale di solito prevede l’affiliazione a un marchio unico, con il conto vendita è possibile prendere accordi con più marchi e accedere alla vendita di questi con fee iniziali molto più basse.

Il conto vendita prevede che il cliente abbia già un locale arredato e avviato, dopo di ché si potrà accedere a campionari d’abbigliamento specifici di marca. Solo che invece di dover fare magazzino acquistando tutte le taglie, colorazioni e modelli è possibile semplicemente acquistare alcuni pezzi che in caso di mancata vendita potranno essere restituiti all’azienda.

Questa soluzione è indicata per i commercianti che vogliono avviare un negozio d’abbigliamento multimarca e non dover fare magazzino con il rischio di dover vendere gli abiti dell’anno precedente con saldi eccessivi senza rientrare della somma spesa per il loro acquisto.

Guide e Supporto su come aprire un negozio di abbigliamento

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un negozio di abbigliamento in modo da non commettere errori  ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA NEGOZIO ABBIGLIAMENTO avrai una guida completa su:

• individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano il negozio di abbigliamento
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per l'apertura di un negozio di abbigliamento
• prevedere i guadagni del negozio di abbigliamento
• prevedere l'investimento d'apertura e i costi per gestire un negozio di abbigliamento
• conoscere le attrezzature e gli arredi necessari per aprire un negozio di abbigliamento
• progettare al meglio la gestione di un negozio di abbigliamento

Clicca qui per scoprire l'offerta e le modalità d'invio del Kit completo

 

Potrebbero interessarti anche:

 

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!