Come Aprire una Ludoteca Requisiti, Costi e Consigli

franchising ludoteche
Come aprire una ludoteca? Un’attività come una ludoteca è il porto sicuro per moltissimi genitori lavoratori e proprio per questo motivo settori come questo sono in via di sviluppo. Si tratta anche di un’attività estremamente piacevole, dinamica, creativa, divertente, estremamente costruttiva, ma allo stesso tempo molto impegnativa. Richiede infatti professionalità, serietà, competenza e senso di responsabilità. Economicamente parlando può essere molto soddisfacente se ben gestita e curata.

Quanto costa aprire una ludoteca? Guida e Consigli
Se ti piace stare a contatto con bambini e ragazzi e hai intenzione di aprire una ludoteca, ti trovi nella guida giusta! Di seguito ti indicheremo come farlo, quali requisiti avere, qual è l’iter da seguire e alcuni consigli per avviare un’attività vincente fin da subito.

Requisiti da rispettare
Essendo un’attività a scopo ludico e non educativo, non sono necessari requisiti specifici e passaggi complicati rispetto ad altre tipologie di attività che riguardano bambini e ragazzi. Requisiti principali sono a livello personale e stiamo parlando di: pazienza, passione, creatività, dedizione, organizzazione ed essere in grado di gestire qualsiasi tipo di situazione.

Il mercato in questione è in continua crescita dovuta alla forte domanda da parte delle famiglie che per impegni vari o solamente per motivi di socializzazione cercano posti sicuri e professionali a cui poter affidare in tutta tranquillità il proprio bambino.

Per una ludoteca di successo occorre offrire servizi di qualità a prezzi competitivi. È positivo che per aprire una ludoteca non occorrono licenze o titoli di studio, ma è sempre bene conoscere qualche nozione base per poter lavorare a contatto con i bambini con le adeguate competenze.

Essere in grado di comprendere i bisogni dei bambini e delle famiglie e di operare nel loro interesse è segno di professionalità e per arricchire la propria conoscenza in questo senso può essere molto utile seguire corsi di formazione (che vengono organizzati spesso dalle Regioni).

Per quanto riguarda i requisiti che occorrono per avviare una ludoteca, dobbiamo fare riferimento alle attrezzature, al locale e ai vari giochi che devono necessariamente rispettare le norme di sicurezza.

Il locale dovrà avere un’area ricreativa superiore agli 80 mq (non tenendo conto dei bagni, degli spogliatoi e dell’area reception). Il numero di bambini che può ospitare una ludoteca è strettamente legato allo spazio: sono previsti 4 mq per ogni bambino, quindi un locale di 80 mq può ospitare un massimo di 20 bambini.

Porte, finestre, impianti ed uscite di sicurezza devono essere a norma per quanto riguarda la sicurezza e l’agibilità. Inoltre, non devono essere presenti barriere architettoniche per avere un’attività alla portata di tutti, anche ai portatoti di disabilità.  Anche le attrezzature, gli allestimenti e l’arredamento dovranno rispettare le norme in termini di sicurezza e i pavimenti devono essere antiscivolo e ignifughi in casi di incendi. A questo proposito, all’interno di una ludoteca dovranno essere presenti i mezzi necessari alla prevenzione degli incendi.

Infine, così come per qualsiasi altra attività, dovranno essere rispettati i requisiti igienico-sanitari.

L’iter burocratico da seguire
Per l’avvio di qualsiasi attività occorre seguire un iter burocratico e così è anche per aprire una ludoteca.

Per prima cosa occorre aprire una Partita Iva e iscrivere la nuova attività al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio. Si deve poi dichiarare l’inizio dell’attività al Comune con la DIA e aprire le varie posizioni presso l’Inps e l’Inail con le assicurazioni necessarie. Richiedere poi il nulla osta all’ASL e l’autorizzazione al comune per esporre l’insegna. Infine, se tra le attività fossero previsti balli o proiezioni di film, dovrebbero essere pagati i diritti SIAE.

I costi previsti per avviare una ludoteca
L’investimento per aprire una ludoteca di successo si aggira intorno i 25.000 € di cui almeno 10.000 € saranno spesi per i giochi e le attrezzature. La somma è piuttosto indicativa e dipende molto dalle metrature dell’immobile scelto, dalla tipologia di giochi da acquistare e dalle attrezzature per rendere l’ambiente completamente a norma.

Il franchising: una possibile soluzione per aprire una ludoteca
Per chi non ha la giusta esperienza nel settore può essere una soluzione avviare un’attività in franchising. Questa opzione è molto utile per chi vuole partire avvantaggiato in termini di affidabilità e gestione. Il franchising è sinonimo di esperienza, sicurezza e successo soprattutto se si decide di offrire servizi aggiuntivi. Si può scegliere, infatti, di offrire sevizi di doposcuola, angolo caffetteria (per genitori), corsi per bambini (di arte, di lingua ecc…), laboratori e tanto altro!

Si tratta sicuramente di un’occasione vantaggiosa con un format in cui tutto è incluso partendo dalla formazione fino alla fornitura di tutti i mezzi necessari per un’attività di successo. Con questa opzione i costi vanno da un minimo di 10.000 € ad un massimo di 30.000€.

Conclusioni
Aprire una ludoteca significa avviare un’impresa a tutti gli effetti con tanto di investimento. Per questo motivo bisogna valutare bene la propria situazione economica e stilare un business plan per avere ben chiaro il percorso da fare. Fatte le giuste premesse non ci resta che augurarti buona fortuna per i tuoi progetti futuri!

Articoli correlati:

> Guarda i migliori format in franchising

Guarda le nostre proposte in franchising:

{loadposition animazione}

banner idee franchising