Come aprire una pizzeria: costi, guadagni e le attrezzature necessarie

Le pizzerie sono uno dei locali nel campo della ristorazione più tipici che si possono trovare in Italia. La pizza è molto apprezzata ed amata da un ampio pubblico, adulti, bambini. È un cibo veloce, semplice, ma anche gustoso e perfino gourmet. Ecco perché scegliere di aprire una pizzeria può essere una buona idea di business. Ma come aprire una pizzeria, qual è l’iter burocratico e le attrezzature necessarie? Scopriamolo insieme!

Iter burocratico per aprire una pizzeria

Qualunque sia il format che volete avviare e scegliere per la vostra pizzeria bisogna seguire obbligatoriamente un iter burocratico ben preciso e avere anche dei requisiti in linea con quelli richiesti per esercitare questa professione.

In primis chi deve aprire una pizzeria dev’essere idoneo dal punto di vista morale e legale (ossia non deve avere precedenti penali che gli impediscano di avviare un’attività nel settore del commercio). Oltre a questi bisogna anche essere in possesso del Diploma di Scuola Alberghiera, oppure aver operato almeno due anni consecutivi nel settore con un contratto da Pizzaiolo. Se non si hanno questi requisiti allora si dovrà ottenere l’attestato SAB, che si ottiene seguendo un corso privato o alla Camera di Commercio di riferimento.

In possesso dei requisiti richiesti per aprire una pizzeria è necessario procedere con l’iter burocratico per ciò che riguarda sia il fisco sia l’idoneità del proprio locale, sia i permessi necessari a operare nel settore.

Nello specifico è necessario:

  • Aprire una Partita IVA e una società (snc o srl) oppure una ditta individuale con il giusto codice ATECO che identifichi l’attività.
  • Iscrizione al Registro delle Imprese alla Camera di Commercio di competenza.
  • Apertura delle posizioni Inps per i contributi previdenziali per sé stessi, i soci e i propri dipendenti.
  • Apertura delle posizioni Inail per la sicurezza sul lavoro.
  • Ottenimento del certificato di Responsabile della Sicurezza antincendio sul lavoro
    Conseguimento del Corso HCCP sia come responsabile sia per i propri dipendenti e soci che operano in modo diretto nella pizzeria.
  • Richiesta della SCIA al Comune per effettuare la Comunicazione d’Inizio Attività
    Nulla Osta da parte dell’ASL che conferma l’idoneità del locale a livello sanitario.
  • Permesso per l’occupazione del suolo pubblico nel caso si desidera allestire i tavoli sul marciapiede o sulla strada del Comune.
  • Pagamento dei Diritti alla SIAE nel caso in cui si voglia diffondere la musica.
  • Permesso per esporre l’insegna luminosa o meno in strada.

Quali sono le attrezzature, macchinari e prodotti per aprire una pizzeria?

Quali sono i macchinari e le attrezzature per una pizzeria? Quest’elenco è davvero molto importante e richiede un gran numero di prodotti d’acquistare per riuscire ad avere con sé tutto ciò di cui si ha bisogno per aprire la propria attività.

Iniziamo dalle attrezzature di grandi dimensioni come:

  • Forno a legna (in questo caso bisogna richiedere un permesso specifico), forno a gas o elettrico; qualunque sia il forno prescelto è necessario installare una canna fumaria, che dev’essere più alta di un metro degli edifici che si trovano intorno e sopra al locale.
  • Bancone da pizzeria: questo deve avere due aree refrigerate una superiore per tenere le vaschette con gli ingredienti e una sottostante con due porte che permetta di tener dentro le scorte di mozzarella, pomodoro e altri condimenti per la pizza.
  • Impastatrice: in questo caso l’impastatrice può essere a spirale oppure a tuffo a seconda del tipo d’impasto che si vuole effettuare. Inoltre, bisogna scegliere anche i litri dell’impastatrice che possono andare da quelle piccole da 10 litri fino ad oltre 30/40 litrio anche più in base a quanto si prospetta di lavorare.
  • Banconi da lavoro: questi devono essere preposti a seconda delle dimensioni dell’area pizzeria e della cucina. I banconi in acciaio inossidabili hanno una lunghezza media che parte da 1 metri a oltre i 2 metri.
  • Scaffalature aperte e mobiletti: questi ti serviranno per conservare i piatti da pizzeria, gli strumenti da lavoro, i piatti per gli antipasti, caraffe per il vino ecc…
  • Frigo a doppia porta o cella frigorifera: un frigo o una cella sono entrambe importanti per riuscire a mantenere alla giusta temperatura tutti gli alimenti che andranno conservati separatamente e in ogni area specifica.
  • Affettatrice verticale oppure obliqua (o entrambe): le affettatrici sono importanti per affettare varie tipologie di salumi che servono per cucinare e per condire le pizze.
  • Lavello lavamano: questi servono per lavarsi costantemente le mani senza dover usare quello principale.
  • Lavello a doppia vasca e scolapiatti: entrambi necessari per cucinare, lavare, pulire le verdure ecc…
  • Lavastoviglie e lavabicchieri: entrambe servono per igienizzare in modo corretto le stoviglie usate dai clienti. Al contempo, la lava-bicchieri è essenziale per non lavare nella stessa acqua piatti e bicchieri e tazzine.
  • Bilancia per la farina e per dosare gli ingredienti: avrete bisogno di due tipologie una che pesi anche oltre i 50 kg e una per pesare fino a un massimo di 5 kg.
  • Congelatore
  • Frigoriferi per le bevande
  • Accessori e minuteria da lavoro
  • Cucina da un minimo di 2 fino a 6 fornelli
  • Friggitrice a gas o elettrica

Oltre alle attrezzature di grandi dimensioni c’è bisogno anche di vari accessori di piccole dimensioni chiamate solitamente: minuteria.

Tra gli elementi accessori necessari ci sono:

  1. Taglieri di varie dimensioni
  2. Coltelli
  3. Griglia
  4. Un forno elettrico termo-ventilato
  5. Un mixer
  6. Tritatutto
  7. Apri barattolo
  8. Taglia pasta

Naturalmente, tra la minuteria rientrano innumerevoli accessori molti dei quali dipendono anche dalle proprie necessità personali.

Quali sono i costi per comprare l’attrezzatura e aprire una pizzeria?

Quali sono i principali costi per acquistare tutta l’attrezzatura necessaria e per aprire una pizzeria? Per l’apertura di quest’attività bisogna considerare un budget non indifferente. Infatti, per una pizzeria con posti a sedere e servizio al tavolo i costi per l’attrezzatura e gli arredi superano i 60 mila euro. Se si sceglie di aprire una pizzeria al taglio i costi oscillano tra i 30 e i 40 mila euro. Invece, per quanto riguarda per le pizzerie con servizio ristorante i costi vanno oltre i 100 mila euro. Per chi invece vuole aprire una pizzeria in franchising, grazie anche all’aiuto del franchising che spesso prevede il comodato d’uso di tutte le attrezzature i costi vanno da circa 20 mila euro per le pizzerie al taglio ai 50 mila euro circa per quelle complete, superando anche i 100 mila euro per franchising conosciuti a livello nazionale e internazionale.

Guide e Supporto su Come aprire un Pizzeria

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un Pizzeria in modo da non commettere errori  ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA PIZZERIA avrai una guida completa su:

• individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano l’attività di Pizzeria
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per diventare Pizzeria
• prevedere i guadagni dell’attività di Pizzeria
• prevedere l’investimento d’apertura e i costi dell’attività di Pizzeria
• conoscere le attrezzature e gli utensili che servono ad uno Pizzeria
• progettare al meglio la propria una attività di Pizzeria

Clicca qui per scoprire l’offerta e le modalità d’invio del Kit completo

banner idee franchising