Come aprire una scuola di cucina

scuola di cucinaLa cucina è la noble art nella nostra cara e vecchia penisola. In ogni angolo d’italia, ci sono piatti tipici e tradizioni culinarie davvero suggestive e gustosissime. Da qualche anno, poi, è scoppiata una vera e propria mania, dovuta alla presenza di tanti programmi che la tv ci propina su questo argomento.

Mercato di riferimento

In molti è insita la capacità o presunta tale di poter applicare la propria creatività in ambito culinario; dai bambini fino ad arrivare ai rappresentanti della terza età, tutti ma proprio tutti, hanno la voglia di indossare un grembiule e mettersi ai fornelli per imparare o migliorare le proprie conoscenze. Ci sono corsi che durano un solo pomeriggio oppure si protraggono per mesi, che riguardano la pasticceria oppure abbracciano quasi tutta la tematica culinaria. Di recente, ci sono strutture che si sono specializzate ad offrire percorsi didattici anche soltanto per gli stranieri vogliosi di imparare i piatti tipici della cucina nostrana.

Perche’ conviene aprire una scuola di cucina

Per aprire una scuola di cucina, in primis, serve esperienza, passione e capacità. Possiamo essere dei cuochi provetti ai fornelli, ma se non sappiamo trasmettere alle altre persone quello che possiamo fare, allora rimarrà tutto esclusivamente dentro di noi; mettere a frutto queste capacità per insegnare ad altri le conoscenze acquisite in materia culinaria è un investimento su noi stessi.

Questa passione per l'arte culinaria diffusissima e, in particolare, l'interesse per una cucina sana ed appetitosa, per il cibo biologico ed a chilometro zero, per le tradizioni regionali, per i prodotti poveri e a basso costo, possono essere considerati forti motivazioni per aprire un’attività del genere.

I prodotti e i servizi che offre

Quali servizi offrire se si vuole aprire una scuola di cucina? Imparare le tecniche basilari è la condizione fondamentale: dai tagli dei vegetali, alla conoscenza delle materie prime, al confezionamento di paste fresche e conserve, al trattamento di carni e pesci, all’insegnamento di diverse tecniche di cottura. Da questo poi ogni scuola può specializzarsi in determinate tipologie culinarie che potrebbero essere ad esempio lo street food, la cucina macrobiotica, la cucina popolare oppure quella straniera, la pasticceria in generale e così via.... Insomma, in cucina ci sono dei territori infiniti che si possono esplorare, sta allo chef di turno insegnarle e creare seguito.

Iter burocratico

La burocrazia è abbastanza complessa, in questo caso, perché aprire una scuola di cucina equivale, più o meno, all’apertura di un locale di ristorazione; ci sono norme precise da rispettare che possono variare da regione a regione, in particolar modo, alla tutela igienico-sanitaria degli alimenti e delle bevande (legge 30 aprile 1962, nr. 283 ). Le informazioni vanno richieste presso la camera del commercio, la quale vi darà le linee guida logistiche per l’apertura dell’attività, mentre la asl si occuperà di indicarvi le linee igienico-sanitarie da seguire per la somministrazione di cibi. A tutto ciò vanno aggiunte le seguenti pratiche:

-         Apertura partita iva 

-         Iscrizione all'ente inps

-         Iscrizione all'inail

-         Presentazione della scia (segnalazione certificata di inizio attività) al comune in cui si decide di avviare il ristorante

-         Comunicazione unica da inviare telematicamente alla camera di commercio.

-         Licenza commerciale da richiedere all'ufficio del commercio del comune indicando se si è proprietari del locale o locatari nel cui caso si dovrà procedere alla registrazione del contratto d'affitto negli uffici del registro.

-         Autorizzazione all'esposizione insegna da comunicare al comune con relativa tassa annuale da pagare in base alle caratteristiche dell'insegna.

Costi e guadagni

Superfluo dire che un’attività del genere richiede costi elevati. Si parla, infatti, di cifre sopra i 50 mila euro per cucina e utensili inclusi. Tutto questo, è giustificabile se si pensa alla necessità di allestire una cucina con postazioni individuali da permettere agli iscritti di accedere a sedute sia pratiche che teoriche; la dimensione del locale è fondamentale per potersi muovere con agio in mezzo a cappe e ventole. Se si dispone, invece, già di una propria attività di ristorazione da adibire a scuola, allora l’investimento iniziale si riduce notevolmente.

A tutto questo, bisogna aggiungere gli emolumenti che potrebbero percepire eventuali insegnanti e soprattutto l’acquisto delle materie prime che servono a creare i presupposti per l’insegnamento stesso.

I ricavi annuali mediamente da considerare sono i seguenti:

-         Corsi completi di base per 10 persone: € 12.000;

-         Corsi completi avanzati per 10 persone: € 16.000;

-         Corsi tematici di una lezione per 8 persone: € 19.200;

-         Corsi tematici di tre lezioni per 8 persone: € 36.000.

 Ovviamente sono dati stimati e non universali. Molto dipende anche dalla qualità dei corsi e dalla notorietà della scuola di formazione.

Guide e Supporto su come Aprire una Scuola di Cucina

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un circolo privato in modo da non commettere errori ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA UNA SCUOLA DI CUCINA avrai una guida completa su:

• individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano l'attività
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per aprire una scuola di cucina
• prevedere i guadagni dell'attività di una scuola di cucina
• prevedere l'investimento d'apertura e i costi dell'attività di una scuola di cucina
• conoscere le attrezzature e gli utensili che servono ad una scuola di cucina
• progettare al meglio la propria una scuola di cucina

scuola cucina creaimpresa


Clicca qui per scoprire l'offerta e le modalità d'invio del Kit completo

 

 

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!