Come aprire una scuola di lingue

Con la globalizzazione del mercato molti operatori, per ragioni naturalmente lavorative, hanno bisogno di imparare alcune lingue.

Mercato di riferimento

scuola di formazioneIl target di riferimento è infatti molto vasto: dagli studenti che vogliono approfondire e migliorare le capacità linguistiche acquisite a scuola ai professionisti ed ai lavoratori, dai disoccupati e giovani che vogliano sfruttare nel mondo del lavoro il vantaggio di conoscere lingue straniere fino ai bambini ed agli anziani. Il segreto per distinguersi ed avere successo è offrire un servizio di qualità, con l’utilizzo delle più moderne tecnologie ed attraverso l’utilizzo di insegnanti madrelingua o certificati ed esperti.

Perche’ conviene aprire una scuola di lingue

Per un dato incontrovertibile che emerge nel nostro paese: la scarsa preparazione per le lingue degli altri paesi. La percentuale di conoscenza, ad esempio dell’inglese in italia, è piuttosto bassa rispetto ad altri stati europei. Un altro motivo che potrebbe spingervi ad aprire una scuola di lingue è la diffusione, negli ultimi tempi, a voler imparare lingue “esotiche” come l’arabo, il cinese e il giapponese. A livello economico, molte aziende italiane operano sia direttamente che indirettamente con il medioriente e l’asia ed i propri dipendenti sono soliti frequentare corsi per impararne la lingua.

I prodotti e i servizi che offre

Una scuola di lingue è impegnativa in proporzione all’insegnamento delle lingue stesse. Tutto dipende dalla vostra scelta personale. La grandezza del locale in cui effettuare le lezioni deve essere discreta, ma non eccessiva nella fase iniziale. Il consiglio è quello di pensare in ottica di scuola effettiva con la presenza di adeguati complementi di arredo e tecnologici. Le lingue da insegnare sono varie e puntare sulle più usate mi sembra ovvio, ma può essere anche limitato; infatti, è preferibile cercare di puntare sulle lingue orientali, su quella araba e perché no anche su quelle dell’est europeo.

Iter burocratico

E’ doveroso ricordare che il d.l. 250 del 2005, convertito dalla l. 27/2006 ha previsto al comma 7 art. 1/bis, l’abrogazione dell’articolo 352 del d.lgs. 297/94. Consigliamo, a tal proposito, di consultare il decreto.

Per quanto riguarda gli adempimenti burocratici si rendono necessari:

-         Apertura della partita iva

-         Iscrizione alla camera del commercio

-         Presentazione della segnalazione certificata di inizio attività (scia)

-         Richiesta e ottenimento permessi autorizzazione sanitaria dei locali da parte della asl

Un altro modo, infine, per poter acquisire in breve tempo una discreta credibilità, consiste nel richiedere l’accreditamento alla regione competente (così come previsto dal d.m. 166 del 25 maggio 2001).

Costi e guadagni

Una voce fondamentale dell’investimento iniziale, che comprende oltre il 50 % dell’investimento complessivo, prevede l’acquisto delle attrezzature idonee a rendere l’insegnamento interattivo.

In ogni scuola di lingue che si rispetti non potranno mai mancare:

-         Computer.

-         Lettore dvd.

-         Lavagne classiche e interattive.

-         Materiale didattico (dispense, libri, cd, dvd, giochi, colori e altri materiali che rendano l’apprendimento piacevole).

Mettete anche in conto che in una scuola, di qualsiasi tipo, ci vogliono degli insegnanti. Se avete già conoscenze linguistiche attestate da lauree universitarie o da corsi, allora potreste procedere personalmente, altrimenti, laddove le vostre carenze non ve lo permettono, la presenza di insegnanti è necessaria. Quindi, i costi potrebbero lievitare.

Comunque, un investimento per una scuola di poche pretese va dai 15.000 ai 20.000 euro, ma potreste far fronte a questa spesa, ridimensionandola, grazie a finanziamenti con invitalia oppure alle agevolazioni per l’imprenditoria femminile.

La pubblicità è l’anima del commercio; detto questo è consigliabile vivamente di investirci molto, se volete partire col piede giusto. Il bacino d’utenza è naturalmente fondamentale. Secondo alcune stime le scuole di lingue ben avviate e professionali hanno un guadagno annuale intorno ai 20.000 euro.

> Scopri le proposte per aprire una scuola di lingue in franchising

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!