Come avviare un’attività di Chef a Domicilio

chef a domicilioIn Italia, l’attività di chef a domicilio, è ancora all’inizio del suo sviluppo, per cui se sei un cuoco professionista o un appassionato di cucina e sei alla ricerca di un lavoro, ecco che avviare un business di questo genere può rivelarsi alquanto redditizio.

Perchè conviene avviare un’attività di chef a domicilio?

Le motivazioni possono essere tante, tuttavia, ci sono alcuni aspetti che non si possono affatto sottovalutare, ad esempio, sono sempre di più le persone che, per via di una ricorrenza speciale, hanno bisogno di qualcuno che sappia cucinare con professionalità ma, anziché recarsi in un ristorante, considerate, spesso le lunghe attese, la soluzione potrebbe essere quella di chiamare uno chef a domicilio che si dedica completamente ai clienti e alle loro esigenze.

A fronte di questa considerazione, avviare questo genere di attività potrebbe essere un’idea alquanto stuzzicante, per restar in tema culinario…

Come funziona nello specifico?

E’ molto semplice: il cliente contatta lo chef, comunica la data della ricorrenza, l’orario, il tipo di menù che vorrebbe realizzato e, a fronte di ciò viene preparato, un preventivo personalizzato. In questa fase, è fondamentale che lo chef si accerti che il cliente abbia tutta l’attrezzatura in modo tale da poter preparare i piatti in maniera ottimale.

Al giorno stabilito, lo chef si reca a casa del cliente e, a meno che la spesa non l’abbia già fatta il cliente stesso, prepara, come da accordi, tutto quanto per il pranzo o per la cena.

Arrivati gli ospiti, lo chef si prende cura anche del servizio al tavolo e a fine pasti riordina la cucina o chi per lui. Il cuoco potrà chiamare eventualmente anche qualche suo collaboratore, come addetto alla sala.

Ma quali sono i requisiti richiesti?

Oltre a possedere una grande passione per la cucina ed avere una preparazione adeguata, ecco gli adempimenti che uno chef è tenuto a conseguire:

  • abilitazione per la somministrazione di alimenti e bevande
  • aver lavorato per almeno 2 anni nei 5 anni precedenti all’avvio della nuova attività, presso ristoranti o attività del settore della somministrazione di bevande e alimenti
  • partecipazione di un corso apposito tenuto dall’ASL di competenza territoriale per la conoscenza di tutte le norme igienico-sanitarie
  • iscrizione alla Camera di Commercio
  • apertura P. IVA

Quali sono i costi da sostenere?

In questo caso, per chi volesse intraprendere questo genere di attività, i costi sono abbastanza contenuti, perché per questo lavoro non è importante avere un locale e quindi pagare bollette, personale e quant’altro, e né sono richieste spese per elettrodomestici, la maggior parte delle volte è il cliente stesso ad averli.

Gli unici costi che l’aspirante chef dovrà sostenere, sono quelli burocratici e qualche attrezzatura da portare con sé nel caso il cliente ne sia sprovvisto.

Quanto guadagna uno chef a domicilio?

I prezzi variano in base al tipo di menu da realizzare e soprattutto in base alla fama dello chef, il listino prezzi è molto vario. Generalmente, si va ad alcune centinaio di euro ad arrivare perfino a 6-7 mila euro, se si tratta di un grande evento.

Si tratta di un’idea imprenditoriale che in Italia deve ancora svilupparsi, al contrario, invece, di Francia e Stati Uniti d’America. E allora, vista la concorrenza quasi nulla, perché non valutare l’idea di avviare un’attività di questo genere? Di sicuro le soddisfazioni non mancheranno!

Guide e Supporto su Come aprire un Chef a domicilio

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un circolo privato in modo da non commettere errori  ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA CHEF A DOMICILIO avrai una guida completa su:

individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano l'attività di Chef a domicilio
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per diventare Chef a domicilio
• prevedere i guadagni dell'attività di Chef a domicilio
• prevedere l'investimento d'apertura e i costi dell'attività di Chef a domicilio
• conoscere le attrezzature e gli utensili che servono ad uno Chef a domicilio
• progettare al meglio la propria una attività di Cuoco a domicilio


Clicca qui per scoprire l'offerta e le modalità d'invio del Kit completo

 

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!