Come avviare un’attività di Apicoltura

azienda apicoltura

Qualora vogliate avviare un'attività di apicoltura è bene sapere tutti i diversi dettagli che riguardano questo particolare tipo di impresa: ecco tutte le informazioni necessarie che vi permettono di conseguire questo genere di obiettivo.

Dobbiamo sottolineare innanizitutto come il numero di attività nel settore sia in continuo aumento. Questo prodotto oltre ai consumatori diretti ha una forte domanda da parte di industrie alimentari che la sfruttano per la produzione di dolci. Si stima pari a 4000 tonnellate l’esportazione di miele italiano.

L’apicoltura consente di produrre una grande varietà di prodotti dal miele alla propoli, dalla pappa reale alla cera. Altri utilizzi sono per la cura di mal di gola o la realizzazione di prodotti per la casa quali candele o detersivi.

Come si diventa apicoltore

Per diventare apicoltori occorre necessariamente leggere guide dedicate e prendere parte ad appositi corsi studiati appositamente per fare in modo che questo tipo di impresa possa essere avviata in maniera corretta.

Nelle guide e durante il percorso formativo voi, futuri apicoltori, imparerete a conoscere il ciclo vitale delle api, sia quelle operaie che della regina, a scegliere le migliori piante dalle quali le api preleveranno il polline per la creazione di un ottimo miele, nonché a rendere il processo di produzione dello stesso maggiormente curato e professionale.

Oltre a questo genere di informazioni scoprirete anche come curare il terreno per fare in modo che le api possano vivere in maniera perfetta, facendo in modo che il loro ciclo vitale possa essere migliorato.

Ma per avviare la vostra attività dovrete anche seguire un percorso di formazione, svolto presso un apicoltore esperto, per poi sostenere dei costi ben precisi affinché voi possiate avere l'occasione di ottenere un profitto da questo tipo di attività.

I costi per avviare l'attività di apicoltore

Per avviare la vostra attività di apicoltore dovrete necessariamente svolgere delle operazioni preliminari, tra le quali spicca l'apertura della società e della partita IVA, necessaria per voi che volete svolgere questo tipo di attività nel settore primario.
Compilare anche tutte le altre documentazioni, come:

  • La registrazione presso il Registro delle Imprese
  • La SCIA da richiedere al Comune nel quale s'intende avviare l'attività
  • Iscrizioni e apertura per le posizioni Inps/Inail per sé stessi ed eventuali lavoratori

A questi primi costi, che oscillano tra i 2/3 mila euro, si aggiunge quello dell'acquisto o noleggio del terreno: in questo casto i prezzi possono variare dai mille euro minimi di affitto mensile di un piccolo terreno fino ai cinquantamila per la compera di un terreno da duemila metri quadrati.

Prendete in considerazione il fatto che, in base alla vostra idea di attività, il prezzo di acquisto o affitto del terreno varierà in maniera esponenziale. Oltre a questa spesa dovrete fronteggiare l'acquisto delle famiglie delle api che andranno a produrre il miele presso la vostra attività. Generalmente non si parla di meno di 1000 euro per una famiglia di api completa di media qualità, col costo che sale in base al numero delle unità che compongono quel nucleo e alla specie di api.

Inoltre, prendete in considerazione anche l'acquisto delle piante, della strumentazione per la produzione e lavorazione finale del miele e di altri macchinari utili per svolgere il vostro lavoro. Va considerata anche una spesa per la nutrizione e l’acquisto di farmaci per la cura delle api stesse, circa 150 euro. Importante anche acquistare tutta l’attrezzatura per la protezione dalle punture, costo che si aggira sulle 300 euro.

Il laboratorio deve essere caratterizzato da camera calda, pompe, forchette e altri strumenti utili per lavorare il miele. Ovviamente occorre sottolineare come il laboratorio deve essere sottoposto a una serie di procedure di controllo che attestano il massimo livello d'igiene all'interno dello stesso, dato che si parla della lavorazione di prodotti che appartengono al genere alimentare. Pertanto, superare i test igienici rappresenta un passo fondamentale per fare in modo che l'attività di apicoltore possa essere avviata senza alcun limite particolare.

In definitiva, senza un terreno di proprietà aprire un'attività di apicoltura può superare i 50 mila euro, mentre se si ha un terreno di proprietà l'investimento iniziale può andare dai 20 ai 30 mila euro circa.

Quanto ricava un apicoltore

Il guadagno dell'apicoltore, così come i costi, derivano dal tipo di attività che si decide di avviare. Questo, semplicemente, significa che maggiormente grande sarà l'attività, maggiori saranno i ricavi che si andranno a ottenere.

Ovviamente il profitto non deriva solo ed esclusivamente dal miele, ma anche dalla cera e dagli altri prodotti che derivano dalla lavorazione del miele delle api. È fondamentale riuscire a trovare canali di vendita che abbraccino oltre ai consumatori diretti anche industrie alimentari, cosmetiche, ecc.

In linea generale, un'apicoltore che lavora come libero professionista a tempo pieno può generare un range di guadagno che va dai 30 ai 50 mila euro circa.

Guide e Supporto su come aprire un attività di apicoltura

Ti proponiamo una guida per avere tutte le informazioni utili su come aprire un'attività di apicoltura in modo da non commettere errori  ed avere già in partenza tutte le informazioni importanti per valutazione corretta.

Con il KIT CREAIMPRESA ATTIVITA' DI APICOLTURA avrai una guida completa su:

individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che puoi richiedere
• conoscere le leggi e le norme che regolano l'attività di apicoltura
• conoscere le licenze, le autorizzazioni e i requisiti necessari per aprire un'attività di apicoltura
• prevedere i guadagni dell'attività di apicoltura
prevedere l'investimento d'apertura e i costi per gestire un allevamento di api
• conoscere le attrezzature e gli impianti necessari per un'attività di apicoltura
• progettare al meglio la gestione di un'attività di apicoltura


Clicca qui per scoprire l'offerta e le modalità d'invio del Kit completo

 

 

Recensioni

Franchising
Rated 4.85 based on 5 customer reviews
Info utili
scritto da , il11-12-2015
5 5
Aprire in franchising non è semplice. Grazie per le informazioni e per avermi permesso di consultare le aziende più importanti del settore.
Ottimo articolo e proposte
scritto da , il10-05-2015
5 5
Articolo ben fatto, con diversi marchi nel settore. Utili informazioni e contatto diretto con le aziende.
tante opportunità
scritto da , il23-07-2016
4 5
Panoramica utile sui vari settori: informazioni esaustive e possibilità di contattare le aziende direttamente.
Proposte franchising serie
scritto da , il14-10-2016
5 5
Molti franchising proposti e, sopratutto, sono stato ricontattato da tutti in modo da chiarirmi le idee.
Sito ben fatto
scritto da , il21-09-2016
5 5
Giudizio positivo!