Aprire una toelettatura in franchising

come aprire una toelettatura

Guarda anche: Come aprire un franchising per animali domestici

Visione le: Idee in franchising per aprire un negozio

Scopri la sezione Come aprire un’attività

Aprire una toelettatura in franchising può essere una soluzione ideale per chi vuole gestire un nuovo business ma vuole partire con l’aiuto di un brand forte nel settore. Per avviare una toelettatura per cani in franchising è necessario come ogni attività nel campo dell’imprenditoria avere anche una passione e formazione nel campo.

Soprattutto, quando si tratta di attività di questo tipo che prevedono l’interfacciarsi con gli animali, come cani e gatti, che hanno esigenze speciali. Ma come avviare un’attività di toelettatura per animali in franchising? Scopriamolo insieme.

Toelettatura per animali in franchising: come aprire l’attività?

Il primo passo per aprire un negozio per la toelettatura degli animali con una ditta di franchising è scegliere con quale brand si desidera avviare questa partnership per riuscire ad entrare nel mondo del lavoro imprenditoriale con un aiuto da parte di un brand già consolidato.

Esistono diversi marchi che permettono di affiliarsi per aprire un negozio nel campo della toelettatura. Per scegliere il migliore è necessario confrontarli verificando:

  • La presenza di una clausola di esclusività territoriale (verificando anche che non ci sia già un altro negozio dello stesso marchio nella città in cui si vuole aprire l’attività)
  • Verifica dell’ammontare della fee d’accesso e degli eventuali costi delle royalty annuali
  • Verifica dei servizi offerti dal franchising come: attrezzatura, formazione, insegna, pubblicità, fornitura ecc

Una volta stilata una lista di pro e contro dei vari brand che offrono la possibilità di avviare un negozio di toelettatura per gli animali è necessario seguire un iter specifico sia dal punto di vista burocratico sia per quanto riguarda la ricerca del locale.

Dopo di ché dovresti anche valutare altri passi per riuscire ad avviare al meglio un negozio di toelettatura per gli animali:

  • Pianificazione Finanziaria: stabilisci un budget iniziale. Oltre al costo di affiliazione, considera anche gli investimenti iniziali per l’attrezzatura, l’arredamento del locale, le licenze e i permessi necessari, e il capitale circolante per i primi mesi di attività.
  • Scelta del Locale: la posizione è fondamentale per il successo di una toelettatura. Alcuni franchisor potrebbero offrire supporto nella scelta del locale, garantendo che sia in una posizione strategica e rispetti determinati standard.
  • Formazione: la maggior parte dei franchising offre corsi di formazione per i nuovi affiliati, coprendo sia le tecniche di toelettatura sia la gestione dell’attività. È fondamentale partecipare a queste sessioni per garantire standard elevati nel proprio salone.
  • Inaugurazione: una volta che tutto è pronto, è il momento di inaugurare la tua toelettatura. Approfitta delle strategie di marketing e delle campagne pubblicitarie condivise proposte dal franchisor per promuovere la tua nuova attività.
  • Gestione e Crescita: avviata l’attività, il lavoro non finisce. Dedica tempo e risorse per garantire un servizio di qualità, e riuscire a crescere sempre di più.

Iter burocratico per aprire una toelettatura per cani

Per avviare un negozio di toelettatura per animali è necessario seguire un preciso iter burocratico, anche se si desidera affiliarsi con un brand di franchising del settore.

  • Il primo passo è aprire una società o ditta individuale alla quale intestare la propria attività
  • Alla società o ditta individuale bisogna attribuire obbligatoriamente una Partita IVA con relativo Codice ATECO
  • Registrare l’impresa nel Registro delle Imprese alla Camera di Commercio di riferimento
  • Apertura delle posizioni per sé stessi e per gli eventuali dipendenti sia all’Inps sia all’Inail

Tutti questi adempimenti burocratici devono essere compiuti con l’ausilio di un professionista come un Consulente del Lavoro oppure un Commercialista. Perché è necessario che alcuni documenti siano effettuati da un intermediario abilitato. Oltre ai requisiti burocratici è necessario anche far riferimento a quelli in campo sanitario.

I locali per la toelettatura per cani devono avere:

  • Una metratura adeguata ad accogliere le varie attrezzature
  • Un sistema idrico con fuoriuscita dell’acqua e dei prodotti usati per il lavaggio che sia esclusivo del locale e non connesso ad abitazioni o altre attività
  • Richiesta della SCIA al Comune di riferimento per l’avvio di una nuova attività
  • Certificato d’idoneità da parte dell’ASL che conferma il rispetto di tutte le norme in materia d’igiene
  • Controlli dei vigili urbani per il controllo degli eventuali lavori svolti prima dell’apertura

Infine, il brand in franchising al quale si fa riferimento, è possibile che questo richieda che il cliente sigli un’assicurazione furto e incendio sul locale e sulle attrezzature.

Location e Arredamento del locale

Quando si deve aprire un negozio per la toelettatura degli animali in franchising, prima di affiliarsi è necessario avere già scelto la propria location ed essere in possesso di un contratto di fitto oppure di proprietà dello stabile.

Una buona location per un negozio di toelettatura per cani, gatti ed altri animali prevede innanzi tutto una metratura che va da un minimo di 100 mq fino a più di 200 mq. Lo spazio è necessario per arredare bene il negozio e inserire tutte le attrezzature necessarie per l’attività.

Oltre a dover trovare un negozio dalla metratura abbastanza ampia, bisogna anche optare per un locale che si presenti in una zona in vista o comunque che ha una buona densità d’abitanti intorno al locale.

Infine, per quanto riguarda l’attrezzatura, questa può essere acquistata da sé oppure presa in comodato d’uso dal franchising. Questa decisione dipende dal tipo di franchisor al quale ci si affilia.

Alcuni brand, infatti, pretendono uno specifico stile per il negozio, per questo motivo decidono di fornire attrezzature e arredi, con un prezzo d’accesso al franchising, naturalmente molto più alto.

Quanto si guadagna aprendo una toelettatura?

Il guadagno derivante dall’apertura di una toelettatura per animali dipende da molteplici fattori.

La posizione del locale, l’expertise del personale, la qualità del servizio offerto e la capacità di attrarre e mantenere una clientela fidelizzata sono aspetti determinanti per il successo dell’attività.

In aree urbane, dove la densità di animali domestici è elevata e i proprietari sono più inclini a spendere per il benessere e la cura dei loro amici a quattro zampe, le opportunità di guadagno tendono ad essere più consistenti.

Tuttavia, è fondamentale considerare le spese operative, come l’affitto del locale, gli stipendi del personale, l’acquisto di attrezzature e prodotti specifici. Una toelettatura ben posizionata e gestita con professionalità può assicurare un ritorno sull’investimento soddisfacente nel medio-lungo termine.

Per avere una visione chiara del potenziale economico, è consigliabile effettuare un’accurata analisi di mercato e valutare le esperienze di chi opera già nel settore. La passione per gli animali, unita a competenza e dedizione, rappresenta la chiave per garantire non solo il successo finanziario, ma anche la gratificazione di offrire un servizio apprezzato e di qualità.

Quanto costa aprire una toelettatura in franchising?

Le prime spese da considerare per l’apertura di un negozio di toelettatura per cani e altri animali sono quelle burocratiche che esulano dalla decisione di avviare o meno un’attività in franchising.

Per quanto riguarda i costi burocratici questi vanno dai 1000 euro fino a un massimo di 2500 euro circa, a seconda anche del tipo di società che si vuole avviare.

Oltre ai costi burocratici, bisogna anche pensare a quelli per il locale. Se lo si prende in fitto i costi possono andare dai 1000 euro in su al mese. Invece se lo acquisti, un mutuo potrebbe vedere un costo da un minimo di 500 euro fino a più di 1000 euro al mese.

L’attrezzatura e l’arredamento di un locale possono essere invece inclusi nella fee d’accesso del franchising oppure bisogna sostenerli da soli, in base al brand al quale ci si affilia.

Il costo di arredamento e attrezzatura può avere un costo che va dai 30 mila euro in su sé la si acquista da soli.

Per quanto riguarda i franchising che prevedono anche la concessione in comodato d’uso di arredamento e fornitura il costo va dai 15 mila euro fino a un massimo di 40 mila euro. Invece per i franchising che offrono solo brand, fornitura e marketing per il negozio i costi sono decisamente inferiori e vanno dai 3 mila ai 10 mila euro circa.

Guarda anche i franchising di successo in Italia

Ecco una lista di franchising low cost a basso costo

Quali sono i vantaggi di aprire una toelettatura in franchising?

Aprire una toelettatura in franchising può avere diversi vantaggi. Tra i principali troviamo:

  • L’accesso a corsi formativi sia iniziali sia durante la gestione dell’attività organizzati dall’azienda
  • Vantaggi legati a un brand già conosciuto che gode quindi già di una clientela fidelizzata
  • Piano marketing già studiato e attuato dall’azienda madre alla quale ci si affilia, con accesso a pubblicità anche a livello nazionale sia sui social network sia sulle televisioni nazionali
  • Attrezzatura, mobilio e fornitura di qualità a prezzi speciali pensati per gli affiliati

Questi sono i principali vantaggi pensati per coloro che vogliono aprire un negozio di questo tipo.

Guarda i marchi italiani per aprire un negozio in franchising di servizi per gli animali domestici

banner idee franchising